AgenPress – “Servirà poi un decreto per la ricostruzione. Per il terremoto con 12 miliardi di euro di danni abbiamo ricostruito quasi tutto. Abbiamo bisogno di norme di semplificazione per una capacità di intervento adeguata ad una ricostruzione che sia fatta bene, nel pieno rispetto della legalità ma anche rapida, per far ripartire una regione prima per export procapite. Sono miliardi di euro di danni: ci sono 300 frane attive, sono venuti giù interi boschi, c’è il tema dei fiumi e c’è il tema delle strade e delle infrastrutture”.

Così il presidente della Regione Emilia Romagna Stefano Bonaccini al termine dell’incontro con la premier Meloni.

“Grazie alla premier per essere venuta nella nostra terra ferita e così ai ministri e ai sottosegretari. Abbiamo portato il sistema delle imprese, i professionisti e i sindacati. E’ un modo di lavorare che abbiamo già sperimentato e che è stato utilissimo per affrontare l’emergenza e la ricostruzione. C’è chi ha perso tutto e chi quasi tutto. Solo i danni alle strade sono di un miliardo”.

“Il credito d’imposta è stato forse abusato ma dobbiamo trovare soluzioni, oggi qui c’è anche una rappresentanza dell’Abi. L’Emilia era spezzata, siamo riusciti a farla ripartire, siamo sicuri che faremo così anche per la Romagna, con un lavoro corale”.



Source link

Commenti