AgenPress – “O l’orso M49 è eccezionale, o quelli del Casteller sono completamente idioti, oppure è stato lasciato scappare (ammesso che sia lo stesso), per poterlo abbattere, ora gli hanno imposto il radiocollare, e non ha speranza di eludere le ricerche. Per capirci un’altra trentinata”. Così in una nota il movimento Centopercentoanimalisti che fa sapere di aver affisso la scorsa notte manifesti sulle vetrate del punto vendita Orvea di Affi (Verona) e in tutte le entrate del centro commerciale “Grande mela” di Verona come azione di boicottaggio dei prodotti della catena di supermercati trentini Poli.

“O le persone dotate di sensibilità capiranno che non bisogna più comprare i prodotti trentini o questi picozzari continueranno a fare quello che vogliono con i poveri animali”, sottolinea il movimento animalista.

Ma per il presidente della Provincia di Trento, Maurizio Fugatti,  “novanta, cento orsi sono troppi per il nostro territorio, la convivenza con agricoltura e uomo è diventata oggettivamente difficile. Fugatti ha ribadito che l’intenzione è di catturare il plantigrado per riportarlo “in una situazione di tranquillità”, ma rispetto alla richiesta del ministro Costa di lasciarlo definitivamente libero ha aggiunto: “Sono idee che, a livello istituzionale, rispettiamo. Riteniamo però che dal governo ci debbano spiegare come gestire l’animale ed eventualmente dove poterlo collocare”.

L’articolo Orso M49. Animalisti, non comprate i prodotti trentini. Fugatti, troppi orsi proviene da Agenpress.



Source link

Commenti