Agenpet – “Il Festival cinese di Yulin, la fiera di carne di cane, si farà anche quest’anno tra il 21 e il 30 giugno. Ancora macellazioni e consumo di carne nonostante l’esclusione dalla lista degli animali commestibili pubblicata al ministero dell’agricoltura cinese ad aprile, con ampia diffusione sui quotidiani internazionali della notizia”.

Lo dichiara il gruppo Camera-Senato del MoVimento 5 Stelle sulla tutela degli animali.

“E’ incomprensibile come si possa consentire un evento vietato dalla normativa vigente, valida su tutto il territorio cinese, senza che gli organizzatori e gli avventori siano passibili di denuncia, con conseguente chiusura di ogni attività inerente il consumo di carne di cane. La verifica del testo emanato dal ministero dell’agricoltura cinese in merito alla questione, potrebbe offrire chiarimenti sull’evidente contraddizione in questa faccenda. Perchè gli organizzatori agiscono in contrapposizione ad una normativa di legge? Tutto ciò è assolutamente inaccettabile”.

Commenti