Agenpress – La maggioranza di centrodestra, nonostante l’appello ad un ripensamento da parte delle forze di opposizione, ha votato le norme di modifica alla Legge Regionale 26/93, tra cui la vergognosa modifica che regala impunità ai bracconieri. Tra pochi giorni infatti, con la pubblicazione della Legge di semplificazione, le Guardie Venatorie Volontarie dovranno indossare giubbino e cappello ad alta visibilità nell’esercizio delle loro funzioni.

Associazioni ambientaliste, animaliste ma anche di cacciatori tutte contrarie a uno spudorato regalo ai bracconieri. Federcaccia, Arcicaccia e Libera Caccia e anche Consiglieri notoriamente filovenatori hanno espresso chiaramente che la modifica è inopportuna e sbagliata. Negli ultimi giorni si è assistito allo scaricabarile tra le forze politiche di maggioranza quasi che l’articolo fosse caduto dal cielo e non approvato prima in Commissione, poi pasticciato nel tentativo di renderlo più digeribile ed infine votato martedì 26 maggio.

Come se non bastasse, secondo lo studio redatto da Birdlife International, l’Italia ha il triste record dei paesi che affacciano sul Mediterraneo con fino a 8 milioni di uccelli uccisi illegalmente: solo l’Egitto fa peggio di noi. Ed è proprio la Lombardia a guadagnarsi ogni anno la maglia nera del bracconaggio, con il 31% dei reati venatori commessi in Italia, tanto da essere indicata come un’area black-spot per il bracconaggio.

Qui il video della manifestazione al Pirellone di ambientalisti e attivisti.

L’articolo Caccia. Lombardia Regione “calibro 12”, è maglia nera del bracconaggio proviene da Agenpress.



Source link

Commenti