Agenpress – Nel periodo che va da fine giugno a luglio può capitare di trovare esserini cosi.
Neonati di 1 giorno, altri di circa 10 gg, altri ancora in fase di svezzamento e adulti.
Si possono trovare ovunque, sui marciapiedi, attaccati ai muri, nelle grondaie, etc.
Solo occhi attenti li noteranno in quanto di giorno stanno immobili perché soffrono
🔴 1^REGOLA: NON IMPROVVISATEVI EROI! chiamateci e solo dopo, seguite le indicazioni fornite:
📍Il pipistrellino va raccolto, messo al riparo dalla luce e subito idratato con goccioline d’acqua, se debilitato con un pochino di zucchero.
Importante inserire una bottiglietta di acqua calda coperta da un panno nella scatolina che lo accoglierà.
🦇AI CUCCIOLI, non dare assolutamente latte di mucca o quello per gattini, vanno alimentati solo con un composto proteico che non è in commercio ma si trova solo su internet, il Royal baby dog milk, quindi avvisare il Centro più vicino o un volontario che potrà aiutarvi.
🦇 PER GLI ADULTI, non cambia molto. Sempre al riparo dalla luce e in qualunque momento dell’anno inserire sempre una fonte di calore nella scatola.
🦇 ADULTI RISVEGLIATI DAL LETARGO
Bisogna tenerli al buio e reidratarli
A volte anzi spesso Il risveglio dal letargo non è una cosa positiva. Andrebbero tenuti fino a primavera e rimettersi in libertà solo allora. Potrebbero aver finito la scorta di energia che fanno prima di andare in letargo.
Comunque un pipistrello deve sempre stare al riparo dalla luce.
🔴 Se sono feriti cercate subito un veterinario perché l’infezione, soprattutto se presa da un gatto, si diffonde quasi immediatamente.
Io sono una volontaria che negli anni ha imparato a crescerli, svezzarli, insegnare loro a volare fino alla liberazione. Sono animali molto utili al nostro ambiente e anche delicati. Non credete alle legge de che li hanno reso ai nostri occhi sgradevoli. Sono creature affettuose e dolcissime
a cura di Annalisa Balli, la ragazza delle strelle, la loro guardiana 🐲

L’articolo Trovate un pipistrello piccolo? Ecco cosa fare proviene da Agenpress.



Source link

Commenti