Agenpet  – Ormai troppo spesso leggo di un progetto x costruire un rifugio sanitario e un oasi felina a Messina. A mio parere progetto sbagliato è vi spiego il perché.

Parliamo dei cani randagi, abbiamo un canile comunale sovvenzionato appunto dal Comune con soldi pubblici costruito da diversi anni a Castanea tutto a norma di legge ma non funzionale a livello gestionale.

Il canile è gestito dalla lega x la difesa del cane, i cani rimangono dentro i box 24h su 24h non hanno assistenza veterinaria in quanto la vet che si reca di tanto in tanto rimane x qualche ora e alle 12,30 circa non c’è più nessuno rimangono solo i cani a morire senza cure o sbranati tra di loro.

(tutto ciò che scrivo è supportato da prove documentabili).

Invece di costruire un rifugio sanitario, con gli stessi soldi rendiamo funzionale il canile di Castanea riaprendo l’ambulatorio e la sala degenza annessi con attrezzature e medicine di pronto soccorso inserendo due vet per la durata di apertura del canile e allungando l’orario per 3 volte la settimana fino alle 17,00.Si potrebbero creare eventi al fine di invogliare persone a venire in canile sia x giocare con i cani e conoscerli dal vero e magari farli adottare anche a distanza!!!!!!

Per le emergenze già il Comune è convenzionato con diversi Vet in città in piu’ c’è l’ospedale veterinario all’Annunziata dove si potrebbe creare una convenzione ancora migliore per il pronto intervento e per la degenza!!!!!!

Dare maggiori responsabilità alle cosiddette tutrici dei cani di quartiere per accudirli seriamente, tutti i giorni. Io stesso come presidente dell’associazione che rappresento ho creato una campagna di adozione adotta un nonno dove per i cani e i gatti da 8 anni in su garantisco il cibo per tutta la vita del cane, più consulenza veterinaria gratuita, più il 20% di sconto sulle medicine veterinarie.

Infine per il canile creare un sito internet professionale con le schede dei cani in modo che se le persone non vengono in canile portiamo i cani direttamente dalle persone un ottimo esempio può’ essere il canile comunale di Lucca www.caniledilucca.com. e anche una pagina fb aggiornata. Costruire il rifugio sanitario per accumulare altri cani non fa bene ai cani stessi.

Dobbiamo cercare di fare adottare quelli che sono reclusi, il canile deve essere solo un posto di passaggio e no una tomba x il cane stesso!!!!!!!

Passiamo ai gatti anche l’oasi felina è sbagliata a cosa può’ servire???

Per accumulare gatti per poi l’indomani vederli uccisi dalle auto o dalle malattie!!!! Abbiamo l’oasi felina in via San Cosimo e ogni giorno c’è un gatto morto ucciso dalle auto o da varie patologie di cui sono affetti !!!!

Allora l’idea giusta sarebbe costruire un gattile a norma di legge con spazio aperto protetto e spazio interno con le varie cuccette e giochi x i gatti e un ambulatorio annesso con medicine e attrezzature per le emergenze anche in questo caso un vet x l’orario di apertura, prolungare l’orario fino alle 17 x tre volte la settimana e anche in questo caso creare eventi al fine di invogliare la gente a visitare il gattile e anche in questo caso farli adottare anche a distanza un valido esempio è il parco rifugio del comune di Milano www.mondogatto.org creare sempre un sito internet con le schede dei gatti e una pagina fb aggiornata al fine di dare visibilità agli animali x farli adottare.

Come ho scritto prima responsabilizzare le tutrici dei gatti di quartiere x accudirli seriamente tutti i giorni. Solo cosi’ possiamo dare un esempio concreto a favore degli animali tutto il resto è gettare denaro al vento senza pensare al benessere degli animali.

Concludo citando una frase di un grandissimo Maestro di vita: “La grandezza di una nazione e il suo progresso morale si possono giudicare dal modo in cui vengono trattati i suoi animali” Mahatma Gandhi.

Letterio Ivardo

Commenti