Agenpress – La Cina non limiterà le esportazioni di prodotti medici necessari per combattere la pandemia di coronavirus, ha detto un portavoce del governo giovedì, tra le tensioni globali per scarse maschere e ventilatori.

La Cina, il più grande produttore di maschere chirurgiche e altri prodotti, ha annunciato la scorsa settimana che inizierà a ispezionare le esportazioni per assicurarsi che soddisfino gli standard di qualità a seguito di lamentele occidentali in merito a kit di test e altri prodotti difettosi.

“La Cina non ha e non limiterà l’esportazione di materiali per la prevenzione delle epidemie”, ha affermato un portavoce del Ministero del Commercio, Gao Feng.

Il governo non ha risposto alle domande sul fatto che le ispezioni potrebbero aumentare il tempo necessario per evadere gli ordini esteri, ma Gao ha detto che Pechino ha preso provvedimenti per “accelerare lo sdoganamento”, pur “garantendo la qualità delle esportazioni di materiali per la prevenzione delle epidemie”.

Donald Trump ha dichiarato che questo mese proverà a bloccare la produzione del gigante 3M Co. dall’esportazione delle maschere N95. 3M ha avvertito che altri governi potrebbero vendicarsi e ha affermato in seguito che è stato raggiunto un accordo per consentire le vendite all’estero.

L’agenzia doganale cinese ha dichiarato la scorsa settimana che avrebbe iniziato a trattare maschere, ventilatori, camici chirurgici, occhiali e altre forniture come beni medici.

Ciò richiede che gli esportatori forniscano la prova che i loro prodotti sono approvati dalle autorità di regolamentazione nei paesi di destinazione. Il governo ha dichiarato che le merci saranno ispezionate per confermare che soddisfano gli standard di qualità prima di essere esportate.

L’articolo Coronavirus. Il business cinese sui prodotti medici. “Non limiteremo le esportazioni” proviene da Agenpress.



Source link

Commenti