Agenpet – Un portavoce del Dipartimento dell’Agricoltura, della Pesca e della Conservazione (AFCD) ha dichiarato oggi (28 febbraio) che un cane da compagnia era stato testato debole positivo al virus COVID-19.

Il cane appartiene a una donna di 60 anni di nome Yvonne Chow Hau Yee, a sua volta positiva al coronavirus ed è stato messo in quarantena, come la sua padrona, dopo che alcuni campioni prelevati dall’animale sono risultati positivi al virus.

L’AFCD ha ricevuto un referral dal Dipartimento della Salute il 26 febbraio che un cane di un paziente infetto dal virus della malattia COVID-19 verrà consegnato all’AFCD. Il personale dell’AFCD ha prelevato il cane da un appartamento residenziale a Tai Hang la sera dello stesso giorno e lo ha inviato alla struttura per la custodia degli animali nel porto di Hong Kong del ponte Hong Kong-Zhuhai-Macao.

Sono stati raccolti campioni orali, nasali e rettali per il test del virus COVID-19. I campioni di cavità nasale e orale sono stati testati da deboli positivi a virus COVID-19. Il cane non ha alcun sintomo rilevante.

Il cane di cui sopra è l’unico cane in quarantena presso la struttura di custodia degli animali presso il porto di Hong Kong del ponte Hong Kong-Zhuhai-Macao al momento. Non ci sono altri animali che utilizzano tale struttura. Il personale del dipartimento intensificherà la pulizia e la disinfezione della struttura di custodia degli animali.

Al momento, l’AFCD non ha prove del fatto che gli animali da compagnia possano essere infettati dal virus COVID-19 o che possano essere una fonte di infezione per le persone. Il Dipartimento effettuerà un attento monitoraggio del suddetto cane e raccoglierà ulteriori campioni per i test per confermare se il cane è stato realmente infettato dal virus o questo è il risultato di una contaminazione ambientale della bocca e del naso del cane. Test ripetuti verranno condotti per il cane e verranno restituiti solo quando il risultato del test è negativo.

Il portavoce ha affermato che per garantire la salute pubblica e degli animali, il dipartimento consiglia vivamente agli animali domestici dei mammiferi di pazienti che hanno confermato di essere stati infettati dal virus COVID-19 di essere messi in quarantena dall’AFCD. Gli animali domestici saranno consegnati alle strutture di custodia degli animali designate dell’AFCD per la quarantena e la sorveglianza veterinaria per 14 giorni. I campioni saranno raccolti per il test del virus COVID-19 come appropriato.

Il portavoce ha ricordato ai proprietari di animali domestici di mantenere una buona abitudine di igiene e di lavarsi accuratamente le mani con sapone o alcool disinfettante dopo aver contattato gli animali domestici. I proprietari di animali domestici devono indossare maschere mentre escono. Se ci sono cambiamenti nelle condizioni di salute degli animali domestici, i consigli dei veterinari devono essere richiesti al più presto.

Commenti