Agenpet – Ennesimo dramma della solitudine in Via Pola a Taranto. A chiamare i vigili del fuoco sono stati i vicini preoccupati dell’assenza e dall’odore che proveniva dalla casa del pensionato che viveva solo in casa.

Era morto da otto giorni ma nessuno se ne era accorto. Il 2 dicembre, il corpo senza vita di un uomo di 70 anni, che viveva da solo a Taranto, è stato trovato dai vigili del fuoco: a vegliare su di lui c’era il cane, un incrocio di pastore tedesco, che non ha abbandonato il suo padrone nemmeno all’arrivo dei soccorritori.

Ad allertare i vigili del fuoco sono stati i vicini, preoccupati dall’assenza e anche dall’odore che proveniva dalla casa del pensionato 70enne. Quando i pompieri hanno abbattuto la porta e sono entrati in casa hanno trovato il corpo dell’anziano disteso per terra vicino al letto.

Il medico legale non ha riscontrato alcun segno di violenza. Sul posto, oltre ai pompieri, sono intervenuti i carabinieri e il personale del 118, che non ha potuto fare altro che constatare il decesso e lo stato di decomposizione avanzata del corpo. Il cane è stato affidato ai veterinari dell’Asl.

Commenti