Agenpet – Arpa e polizia locale hanno scoperto questa mattina un allevamento abusivo di cani e gatti in un capannone nelle campagne di Pieve del Cairo, paese sulla sponda pavese del Po. Decine di cuccioli erano costretti a vivere in gabbie molto anguste e in condizioni igieniche precarie. Il controllo è avvenuto nell’ambito del progetto Savager, avviato dalla Procura di Pavia per individuare discariche abusive anche con l’utilizzo di immagini satellitari.

Al proprietario è stato contestato il reato di maltrattamento di animali, oltre a quello di abbandono di rifiuti. L’area è stata sequestrata e gli animali trasferiti in un rifugio autorizzato.

Nella zona erano stati individuati rifiuti abbandonati, anche pericolosi. Il personale che si è recato sul posto per un sopralluogo, insospettito dai latrati provenienti da un capannone, ha esteso le verifiche anche all’interno dello stesso, rinvenendo una sorta di allevamento-lager. E’ stato così chiesto l’intervento dei veterinari dell’Ats per gli accertamenti di competenza.

Commenti