Agenpet – 30 centesimi, questo il prezzo della ciotola d’acqua fatta pagare per dissetare il cane di un cliente in una gelateria di Jesolo. La vicenda è accaduta il 21 luglio (vedi foto scontrino) poco prima delle 21,00 quando recandosi a pagare la consumazione si è visto addebitare 30 centesimi nello scontrino sotto la voce “acqua del cane”.

La notizia curiosa di per sé ma allo stesso tempo ha scatenato l’ira degli animalisti e dei proprietari di animali: “E’ assurdo che si paghi per un po di acqua del cane e che per giunta la voce sia contenuta nel registratore di cassa e quindi usata più volte- ci dice Lorenzo Croce presidente di AIDAA- ma Jesolo non è nuova a queste stranezze ma questa davvero è assurda. Ci sono migliaia di negozi e bar che lasciano le ciotole colme d’acqua proprio per dissetare i cani e chi come questo signore lucra anche sulla sete di fido”.

Commenti