Agenpet – Il randagismo è un fenomeno lontano dall’essere superato e gli interventi, soprattutto al Centro Sud e nelle Isole, da mettere in atto sono più che mai urgenti, sia per gli animali coinvolti che, traumatizzati dall’abbandono o nati da animali in libertà, sono costretti a una vita di stenti o esposti a continui pericoli come gli incidenti stradali che possono costituire rischio anche per l’incolumità
pubblica. Il randagismo rappresenta anche un costo per la collettività: nel 2017 si sono spesi 402.031,00 € al giorno per il mantenimento dei cani detenuti nei canili secondo una stima estremamente conservativa, con un danno di immagine a livello turistico per le regioni in cui il fenomeno è più diffuso.
A partire dal 24 giugno partecipa alla raccolta fondi voluta dalla LAV per destinare un’ambulanza veterinaria alla prevenzione del randagismo e al soccorso di animali in caso di calamità.
Chiama o manda un sms al numero 45587 dal 24 al 30 giugno 2019 e dona 2 o 5 euro
La prima ambulanza veterinaria LAV:
• sarà attiva sull’intero territorio italiano
• sarà destinata in via prioritaria agli interventi per la prevenzione del randagismo, una vera
emergenza in particolare nel Mezzogiorno
• sarà destinata al soccorso di animali in caso di calamità naturali (in accordo con quanto
sancito dal D.Lgs n.1 del 2018), che include tra le finalità della Protezione civile, con cui LAV  ha siglato un Protocollo di intesa, l’azione di soccorso e assistenza agli animali e alle famiglie con animali al seguito in caso emergenze naturali
Il Mezzogiorno si conferma zona critica per numero e gestione di cani e gatti sul territorio. Al sud il 44% dei canili, il 37% al nord e il 19% al centro, gattili quasi inesistenti al sud e nelle isole. Nel 2017 il numero dei cani presenti nei canili rifugio è aumentato del 9,26% rispetto al 2016, e su 114.866
cani presenti in queste strutture, ben il 72% (82.342) si trova in quelle del Mezzogiorno (fonte “Randagismo: l’indagine LAV 2018” © LAV).
“L’ambulanza veterinaria potrà essere un valido ausilio nel gestire emergenze, come in caso di animali vittime di calamità naturali – afferma Gianluca Felicetti, presidente LAV – Forti
dell’esperienza che la nostra Associazione ha maturato sul campo nel corso dei più recenti e
drammatici eventi sismici del Centro Italia, e del Protocollo d’intesa siglato con la Protezione Civile proprio per garantire il soccorso di animali, l’ambulanza veterinaria sarà uno strumento utile anche
per azioni di profilassi e di prevenzione del randagismo (sterilizzazioni). Con una piccola donazione ci aiuterete a essere più efficaci nel soccorrere gli animali in difficoltà”.
l valore della donazione sarà di 2 euro per ciascun SMS inviato da cellulari Wind Tre, TIM, Vodafone, PosteMobile, Iliad, Coop Voce, Tiscali. Sarà di 5 euro per le chiamate da rete fissa TWT, Convergenze, PosteMobile e di 2 o 5 euro da rete fissa TIM, Vodafone, Wind Tre, Fastweb e Tiscali. La campagna si svolge in collaborazione con Responsabilità Sociale Rai.

Commenti