Agenpress – Personale sanitario e terapisti assenti e nessuna cura di base garantita. È l’emergenza con cui convivono i tanti animali ospitati nel canile comunale della Muratella, a Roma. Una situazione di criticità che molti abitanti del luogo hanno segnalato, spingendo le Associazioni animaliste a mobilitarsi per chiedere un intervento efficace alle autorità preposte. Animalisti Italiani Onlus, LAV, ENPA, OIPA e AVCPP, infatti, hanno inviato una formale richiesta al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, alla Sindaca di Roma, Virginia Raggi, e al Direttore Generale della ASL Roma 3, Vitaliano De Salazar, affinché venga risolta, il prima possibile, questa grave situazione di difficoltà.

“Si tratta di un fatto vergognoso – attaccano le sigle – per colpa dell’incuria dell’uomo si stanno mettendo a rischio le vite di centinaia di animali innocenti. Ci sembra assurdo che il canile della Muratella, di proprietà del Comune di Roma, venga abbandonato a se stesso senza il minimo scrupolo verso chi ha la sfortuna di esservi ospitato”. Le Associazioni lamentano in particolare l’assenza di personale sanitario, terapisti compresi: “Non vengono garantite le cure di base e, addirittura, per gli interventi più seri, che non possono essere effettuati sul posto, non sono garantiti trasferimenti in strutture con assistenza h 24. Tutto questo – concludono – per delle realtà come Roma e il Lazio non è accettabile. Ecco perché chiediamo un immediato ed efficace intervento che metta fine a questa situazione incresciosa. Gli animali meritano rispetto. Sempre”.

Alla Regione Lazio

c.a. Presidente Nicola  Zingaretti

Alla ASL Roma 3 

 c.a. Direttore Generale Dott. Vitaliano De Salazar

 e.p.c. alla Sindaca di Roma Virginia Raggi

OGGETTO:  Segnalazione grave situazione presso il Canile comunale di Roma,

                   richiesta intervento urgente

Le scriventi associazioni allarmate per le molte segnalazioni ricevute nonché dalle notizie apprese a mezzo stampa, richiedono un intervento urgente presso il canile comunale di Roma in via della Magliana n.856H al fine di tutelare il benessere degli animali ivi ospitati.

Sembrerebbe infatti che a causa di carenza di personale della ASL Roma 3, in particolare di addetti alla somministrazione delle terapie e all’assistenza al personale medico, non siano garantite le cure di base giornaliere.

Inoltre per i casi più gravi che necessitano di interventi urgenti non praticabili in loco, non sarebbero garantiti i ricoveri presso strutture esterne con assistenza h24.

Molti settori della struttura sarebbero chiusi e non bonificati, stanze di ricovero inutilizzabili, con esposizione degli animali a gravi rischi di contagio per malattie infettive molto diffuse e non circoscritte.

Per quanto sopra esposto le scriventi associazioni chiedono l’intervento urgente delle SS.LL. in indirizzo, auspicando una rapida risoluzione dei problemi segnalati.

Animalisti Italiani: Emanuela Bignami

AVCPP: Giuseppe Villirillo

ENPA: Maurilia Amoroso

LAV: David Nicoli

OIPA: Rita Corboli

Commenti